STORIA DEL PUGNITELLO
L’antico vitigno toscano prodotto da Cantina Le Buche

sarteano (siena)
STORIA DEL PUGNITELLO
L’antico vitigno toscano prodotto da Cantina Le Buche

Toscana e vino. Un binomio perfetto che garantisce ad appassionati di tutto il mondo prodotti di grande qualità. Fra i vitigni più utilizzati dai produttori toscani troviamo Sangiovese, Malvasia, Montepulciano e molti altri ma, non tutti sanno che la Toscana è anche la madre di un antico, importante vitigno di cui si erano quasi perse le tracce col passare del tempo, il Pugnitello.

Vitigno autoctono di questa splendida regione, il Pugnitello prende il nome dai suoi piccoli grappoli, grandi più o meno quanto un pugno, che non offrivano ai coltivatori la possibilità di produrre grandi quantità di vino. Nel 1987 l’Università di Firenze promosse il progetto di raccolta del patrimonio varietale viticolo toscano, con l’intento di salvaguardare le specie meno utilizzate e, anche il Pugnitello (una vera e propria riscoperta) divenne parte di questo progetto.

Se possiamo dire che il Pugnitello è un vitigno poco adatto alla produzione di grandi quantità di vino, è anche vero che compensa per qualità. Per questo motivo, e per valorizzare il nostro territorio, alla Cantina Le Buche abbiamo scelto di produrre un 100% Pugnitello e ne è nata un’etichetta unica, un vino ricco di personalità, con una forte impronta territoriale e un gusto che lascia il segno.



Scopri il nostro Pugnitello




Richiedi informazioni

Se desideri maggiori informazioni o prenotare presso di noi, compila il form con la descrizione di cosa desideri. Saremo felici di risponderti.